La nostra storia

Il Cantiere Mimì nasce nel 1975 dall’amore della famiglia Senese per il mare; grazie a Salvatore Senese, fondatore dell’azienda e presente tutt’oggi in cantiere, l’azienda inizia a realizzare imbarcazioni a Napoli come un gozzo e una lancia in vetroresina, entrambe di 4.60 metri. Man mano che la clientela si amplia, l’attività familiare si estende oltre i confini nazionali sfruttando anche un’organizzata rete di dealer e la collaborazione con ingegneri di primo livello.

Nel frattempo la tradizione viene tramandata alle nuove generazioni, dove spicca la figura del figlio Domenico: egli prima perfeziona i prodotti esistenti, migliorandoli e rendendoli sempre più innovativi, e successivamente esporta il marchio non solo in tutta Europa ma anche in Asia.

Le imbarcazioni che, a Napoli, Cantiere Mimì realizza partono da 5 metri per arrivare fino a 12; curate in ogni singolo dettaglio, sono sottoposte a controlli continui per salvaguardare le loro prestazioni ma anche per migliorare la qualità globale dei prodotti aziendali, tra i quali rientrano anche gli scafi con applicazione di infusione sotto vuoto.

Il marchio è noto ai diportisti anche grazie alla collaborazione che la ditta può vantare con lo studio Studio Tecnico Ing. Valerio Rivellini.